Globalizzazione, migrazione e disuguaglianze: una rassegna di sintesi

dalla Redazione

Segnaliamo l’articolo del Professor Giuseppe Mastromatteo, Professore ordinario della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. L’articolo, scaricabile dalla nostra sezione “contributi” è una interessante rassegna e analizza, alla luce dei modelli  teorici dell’economia sul tema dell’impatto delle migrazioni, le esperienze concrete che evidenziano l’importanza di modalità inclusive sul mercato del lavoro, al fine di favorire opportunità di  sviluppo per le economie riceventi.

grafico articolo
Il surplus economico derivante dell’immigrazione (Mastromatteo, 2017)

Buona lettura!

Prevalga la speranza. Quattro verbi per un mondo umano

dalla Redazione

In occasione della “Giornata mondiale del migrante e del rifugiato 2018”, Chiara Giaccardi, Professore Ordinario della Facoltà di Lettere dell’Università Cattolica e membro del team di ricerca, ha riflettuto sulle parole di Papa Francesco, sui quattro verbi usati.

L’articolo, pubblicato sull’Avvenire, è disponibile al seguente link

 

Othering, identity formation and agency 

dalla Redazione

Segnaliamo questo articolo di Sune Qvotrup Jensen, sociologo danese, sul tema delle rappresentazioni dell'”altro”. L’articolo è scaricabile al seguente link.

Sune Qvotrup Jensen
 Sune Qvotrup Jensen

 

Othering, identity formation and agency

“The article examines the potentials of the concept of othering to describe identity formation among ethnic minorities. First, it outlines the history of the concept, its contemporary use, as well as some criticisms. Then it is argued that young ethnic minority men in Denmark are subject to intersectional othering, which contains elements of exoticist fascination of the other. On the basis of ethnographic material, it is analysed how young marginalized ethnic minority men react to othering. Two types of reactions are illustrated: 1) capitalization on being positioned as the other, and 2) refusing to occupy the position of the other by disidentification and claims to normality. Finally, it is argued that the concept of othering is well suited for understanding the power structures as well as the historic symbolic meanings conditioning such identity formation, but problematic in terms of agency”.