Promised Lands – Metropolis

Data di avvio: 2017

Durata: 2 anni

Partner:          FONDAZIONE SCUOLE CIVICHE DI MILANO (Italia)

ZAHRADA – CENTRUM NEZAVISLEJ KULTURY NO (Ungheria)     Non-governmental organisation/association/social enterprise

DIVADLO CONTINUO (Repubblica Ceca)           Non-governmental organisation/association/social enterprise

UNIVERSITATEA NATIONALA DE ARTA TEATRALA SI CINEMATOGRAFICA ION LUCA CARAGIALE DIN BUCURESTI (Romania)        Higher Education

 

Action: Creative Europe        Cooperation projects

 

Obiettivo generale:

Il progetto prevede lo sviluppo della formazione teatrale di giovani artisti, promuovendo la loro occupabilità a livello transnazionale. Rappresenta la naturale continuazione di “Bussole rotte”, un progetto pilota 2016 della Scuola Paolo Grassi in collaborazione con l’Accademia di Brera (Milano, Italia), la Facoltà di Arti Drammatiche di Belgrado, l’Accademia August Everding di Monaco di Baviera, il Teatro503 e l’ Università di Westminster di Londra. PL-M utilizza il linguaggio teatrale per raccontare il cambiamento della società contemporanea, partendo dall’osservazione della realtà, con attenzione a quei temi sociali che sono rilevanti per la creazione di un’identità europea condivisa.

 

Obiettivo specifico:

Nello specifico, il progetto vuole concentrarsi su come e in quale misura le nuove migrazioni sono in grado di trasformare la fisicità e il modo di pensare delle nostre città europee, osservando i cambiamenti urbanistici, sociali, economici e psicologici, sottolineando la loro evoluzione attraverso l’aiuto del Teatro.

Il progetto si articola in varie fasi con il suo ultimo momento di scrittura e messa in scena di atti unici e originali coprodotti da giovani artisti europei, incentrati sul tema della migrazione. Si parte da una riflessione sullo sviluppo di una città sotto l’azione delle forze migratorie – compresi i cambiamenti sociali, antropologici e urbani – con il coinvolgimento di artisti migranti. Si tratta di un format che collega la formazione teatrale, lo studio della realtà e l’inclusione sociale, con un forte impatto sulla dimensione culturale e sociale; la realizzazione del progetto coinvolgerà attivamente, in ogni paese partner, organizzazioni di beneficenza, campi umanitari, associazioni ed enti locali che operano in contesti legati alla migrazione.

Risultati attesi:

  • scrittura e messa in scena di atti unici
  • realizzazione di workshop, interviste performative, eventi e spettacoli che si svolgeranno in luoghi convenzionali e non convenzionali, in modo da attrarre e coinvolgere un nuovo tipo di pubblico tra migranti e persone che vivono in aree disagiate
  • un documentario illustrerà le varie fasi e lo sviluppo del progetto.

 

Sito: http://www.fondazionemilano.eu/metropolis/

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/Metropolis.PromisedLands/