Memory, Migration & Movement. Parigi 7-8 dicembre 2018. Call for papers di PoP.

dalla Redazione

Segnaliamo la call di un interessante convegno che si svolgerà il prossimo dicembre a Parigi. PoP [Performances of the Popular] MOVES, in partnership con l’Université de Paris Nanterre e La Colonie, ha da poco aperto la selezione di paper e articoli per la conferenza.

Riportiamo qui la call, rimandando al sito per ulteriori dettagli.

 

The international research group for performances of the popular continues to advance the field by creating a new committee in France, to foster conversations and sharing
between scholars, artists and institutions across linguistic worlds. To celebrate this
expansion, PoP MOVES will hold a joint launch event and conference in Paris, to explore
relationships between memory, migration and movement.

Migration is by definition an act of movement. The geopolitical movements of migration
continue to resonate in the bodies of migrants, and these reverberations are sometimes
manifested through popular dance. Migration entails ruptures and reconfigurations of
memory both for migrants themselves and for those who accommodate their arrival. This conference seeks to tease out the threads and tensions between memory, migration and movement within one of the [sub]urban spaces of their everyday unfolding.

Continua a leggere “Memory, Migration & Movement. Parigi 7-8 dicembre 2018. Call for papers di PoP.”

Associazione Parcours: creare un ponte tra artisti e pubblici svantaggiati

dalla Redazione

Segnaliamo il canale Vimeo dell’Associazione Parcours. L’associazione mira a promuovere gli scambi culturali creando ponti tra artisti e pubblici svantaggiati

Film Tolbiac 2018 – Quand j’étais petit from Association Parcours on Vimeo.

Tra gli animatori del progetto, il regista, fotografo e studioso italiano Guglielmo Scafirimuto, dottorando in studi cinematografici presso l’Université Sorbonne Nouvelle – Paris 3.  Scafirimuto da oltre 5 anni svolge ricerche a Parigi sul tema “cinema e migrazione”. Da quasi tre anni anima gli ateliers partecipativi di film making nei “foyers des travailleurs migrants“.

 

Ciclo di incontri “MEDIATIONS|MIGRATIONS. Migrant Experience Through Images”

dalla Redazione

Segnaliamo 3 incontri che si svolgeranno in Università Cattolica e presso la Biblioteca Ambrosiana, nell’ambito dell’attività del nostro progetto, con la collaborazione della Facoltà di Lettere e Filosofia, del Dipartimento di Scienze della Comunicazione e dello Spettacolo, della Scuola di Dottorato di Ricerca in Studi Umanistici.

 

locandina-eventi-e1526382768522.jpg

 

Il ciclo di incontri si inserisce nelle attività organizzate all’interno del progetto di ricerca di interesse d’Ateneo D 3.2 “Migrazioni-Mediazioni. I media e la comunicazione come risorse per l’inclusione dei migranti” (2016-2019).

Continua a leggere “Ciclo di incontri “MEDIATIONS|MIGRATIONS. Migrant Experience Through Images””

Forced migration and digital connectivity in(to) Europe

dalla Redazione

Social Media + Society ha recentemente pubblicato una special issue sul tema della relazione tra migranti, migrazione, comunità diasporiche e uso dei media digitali.

sb-pn107_400x400.jpeg

Gli articolo sono scaricabili liberamente da qui.

Ecco la presentazione della Special issue, a cura di Koen Leurs and Kevin Smets

“Digital migration has emerged as a contentious topic during the recent
so-called “European refugee crisis.” The wide circulation of news images
of smartphone carrying Syrian refugees, and Syrian refugees taking
selfies upon their safe arrival on European shores became resources for
various actors in Europe to imagine themselves and their relation to
incoming others. Digital technologies have been mobilized and imagined
in contrasting ways by different groups of state actors: for example, as
a way of understanding contemporary migration, as a way to control
mobility, as a way to attack it, as a way to esthetically capture it,
and as a way to uncover agency. Focusing on the context of Europe, this
special collection of /Social Media + Society /seeks to historicize,
contextualize, empirically ground, and conceptually reflect on the
impact of digital technologies on forced migration.

Continua a leggere “Forced migration and digital connectivity in(to) Europe”

Le politiche UE in tema di migrazione e asilo: quali ricadute sulle persone

dalla Redazione

Il 9 aprile la Rappresentanza Regionale a Milano della Commissione europea insieme a Caritas Ambrosiana ha promosso, presso la sede milanese della Caritas, un importante momento di confronto tra Istituzioni, società civile e esperti sul tema delle migrazioni.

E’ stata l’occasione per presentare  e discutere le politiche europee relative a migrazioni e asilo, il sistema di accoglienza e asilo in Italia e in Lombardia e gli effetti di queste politiche sulle persone.

convegnoa caritas 9 aprile bis.jpg
Un momento del convegno. Foto Credits: SIR. https://www.agensir.it

L’incontro ha visto importanti relatori tra cui:

 

  • Silvio Grieco – policy officer DG Migration and Home Affairs, Commissione europea
  • Oliviero Forti, responsabile Ufficio Immigrazione Caritas Italiana
  • Pierfrancesco Majorino – Assessore alle politiche sociali, salute e diritti, Comune di Milano
  • Antonio Fantasia, policy officer Migrant Integration and Institutional Caritas Advocay Europa
  • Luciana Lamorgese – Prefetto di Milano

Al termine del convegno la Caritas Ambrosiana ha diffuso un documento che chiede la riforma del sistema d’asilo.

Continua a leggere “Le politiche UE in tema di migrazione e asilo: quali ricadute sulle persone”

Seminario di aggiornamento – 9 gennaio 2018

Il 9 gennaio si è svolto in Università Cattolica un seminario interno di aggiornamento del progetto, con la partecipazione dei ricercatori partecipanti alla ricerca. L’incontro è stato introdotto da un intervento del coordinatore Ruggero Eugeni che ha esposto il quadro della ricerca. Successivamente è intervenuto il Prof. Gian Carlo Blangiardo – Università Milano Bicocca – ISMU che ha presentato una ricerca ISMU sulla presenza degli stranieri in Italia e sulle dinamiche, prospettive, opportunità e problematiche.

Il workshop è stata l’occasione per presentare e discutere i progetti dei gruppi operanti nella ricerca, in particolare sono intervenuti:

  • Fausto Colombo ha presentato il progetto del gruppo “Scenari”
  • Matteo Tarantino ha presentato il progetto del gruppo “Policies”, con interventi di Marina Villa e Barbara Scifo.
  • Laura Peja, Alice Cati, Anna Sfardini, Martina Guerinoni hanno presentato il progetto del gruppo “Iniziative e pratiche” con il Progetto Osservatorio
  • Chiara Giaccardi e Carla Lunghi hanno presentato il progetto del subtopic “Le pratiche materiali e il food”
  • Serena Fossati ha presentato il progetto del subtopic sull’uso dei social media tra i cittadini cinesi
  • Cecilia de Carli ha presentato il progetto del subtopic “Le pratiche artistiche e fotografiche”
  • Paola Pontani ha presentato il progetto del subtopic “Le pratiche linguistiche ed editoriali”

Nel pomeriggio l’incontro è proseguito con la riunione del tavolo di lavoro della ricerca con ISMU.

Nelle prossime settimane verranno pubblicati gli atti del workshop.